De Occulta Philosophia #2

[seconda parte]
 
Non si deve pensare che nel periodo che sto trattando (dal ‘500 fino alla fine della rivoluzione scientifica) ci sia stata la Magia da una parte, e la Scienza dall’altra.
La Scienza moderna è l’esito del processo della rivoluzione scientifica, di cui la Magia fa perfettamente parte anche se via via verrà progressivamente distinta e combattuta, ma difatti nessuno oggi può più negare il rilevante peso che il pensiero magico-ermetico ha esercitato anche sugli esponenti più rappresentativi della rivoluzione scientifica stessa.
 
C’è una lista infinita di nomi di Scienziati che si dedicarono alla Magia.
Copernico fu, oltre che astronomo, anche medico, e praticò la sua medicina per mezzo della teoria degli influssi degli astri.
Keplero era ben a conoscenza del Corpus Hermeticum (opera che ebbe la sua piena importanza nel Rinascimento) e molto del suo lavoro consisteva nel compilare effemeridi. quando si sposo per la seconda volta, chiede perfino consiglio alle stelle.
Ermetismo e alchimia sono presenti anche nel pensiero di Newton.
 
E’ impossibile nel contesto delle idee del ‘500, delimitare una disciplina scientifica dall’altra, come invece divenne possibile farlo in seguito. Stessa cosa vale per la separazione tra le idee scientifiche e le teorie filosofiche, magiche e astrologiche, che si mischiavano le une alle altre.
 
__________________________________________
 
L’astrologo è colui che tramite l’osservazione degli astri, compila le ‘effemeridi’ (cioè quelle tavole dove sono specificate le posizioni che i diversi pianeti assumono giorno per giorno) e in base alle varie configurazioni e posizioni dei pianeti l’astrologo traeva varie informazioni, da cui si poteva ricavare il ‘tema natale’ o l’ "astrologia giudiziaria" (che non sto a spiegarvi cos’è…).
__________________________________________
Ora vi metto nell’ottica del pensiero ermetico:
 
Il parallelismo tra macrocoscmo e microcosmo, la simpatica cosmica e la consezione dell’universo come un essere vivente sono principi fondamentali del pensiero ermetico.
Stando al pensiero ermetico, è fuori di ogni dubbio l’influsso degli eventi celesti su quelli umani e terrestri.
Ma dato che l’universo è un essere vivente in cui ogni parte risente dell’altra, ogni azione ed intervento umano ha i suoi effetti e le sue conseguenze (dato che anche no umani facciamo parte dell’universo).
Arrivati a questo punto, se l’astrologia è il sapere che prevede il corso degli eventi, la magia è la scienza dell’intervento sulle cose e sugli uomini e sugli eventi, per dominare, dirigere e trasformare la realtà a nostro piacimento.
 
La magia è la conoscenza delle maniere in cui l’uomo può operare per mandare le cose nel senso da lui desiderato. L’astrologia indica il corso degli eventi, la magia offre gli strumenti di intervento su questi eventi.
 
Purtroppo, la maggior parte delle indicazioni e istruzioni che ci sono ai giorni nostri su come usare, studiare ed elaborare la Magia sono state perse, cancellate, distorte o inventate, anche se ancora si può trovare del materiale autentico o affidabile.
 
 
[fine seconda parte]
Annunci

Informazioni su arsenico13

Some random guy.
Questa voce è stata pubblicata in Magia. Contrassegna il permalink.

Una risposta a De Occulta Philosophia #2

  1. Pedros ha detto:

    WOOOHOOO! Magia 4ever!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...